Skip to content Skip to footer

Privacy, perché è fondamentale?

Con il termine privacy si indica il diritto alla riservatezza delle informazioni personali e della propria sfera privata. Le norme per la privacy che si sono susseguite negli ultimi anni sono state pensate per salvaguardare e tutelare la sfera privata del singolo individuo, impedendo che le informazioni riguardanti la sfera personale siano divulgate senza l’autorizzazione dell’interessato e che soggetti terzi si intromettano nella sfera privata. La tutela dei dati personali è ormai riconosciuto come un diritto dell’individuo ad avere il controllo sulle informazioni e sui dati riguardanti la sua vita privata, per il quale la legislazione deve fornire gli strumenti necessari. Il 25 maggio 2018 è entrato in vigore il Regolamento europeo per la protezione dei dati personali.

Cos’è il GDPR?

Il GDPR è il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, regolamento (UE) n. 2016/679. È un regolamento dell’Unione Europea in materia di trattamento dei dati personali e di privacy, adottato il 27 aprile 2016 e operativo a partire dal 25 maggio 2018.

Il regolamento si pone l’obiettivo di rafforzare la protezione dei dati personali restituendone il controllo ai cittadini.

Il DPO

Nel regolamento viene introdotta la figura del DPO (Data Protection Officer) ovvero il responsabile della protezione dei dati di un’azienda, pubblica o privata. In concreto, il suo compito è quello di coadiuvare il titolare e il responsabile del trattamento dei dati personali nello svolgimento del loro compito, facendo in modo che siano salvaguardate le norme sulla privacy e sulla protezione dei dati. Si tratta di una figura di fondamentale importanza per le aziende e gli enti che trattano grandi moli di dati. In alcuni casi è una figura che deve essere individuata obbligatoriamente, in ragione della complessità o della delicatezza del trattamento. Il DPO è una figura individuata dal Regolamento Europeo n. 2016/679, che costituisce la norma fondamentale in materia di privacy e protezione dei dati personali per tutti gli Stati membri dell’Unione Europea.

Quando occorre nominare un DPO?

Tale designazione è obbligatoria solo in tre casi.

  1. Per le amministrazioni e gli enti pubblici (eccetto le autorità giudiziarie nell’esercizio delle loro funzioni).
  2. Se l’attività principale svolta dal titolare o dal responsabile del trattamento consiste nel trattamento di dati che per la loro natura, oggetto o finalità, richiedono il controllo regolare e sistematico degli interessati su larga scala.
  3. Se l’attività principale consiste nel trattamento su larga scala di dati sensibili, relativi alla salute, alla vita sessuale, genetici, giudiziari e biometrici. Il monitoraggio del comportamento delle persone interessate comprende tutte le forme di monitoraggio e profilazione su Internet, anche ai fini della pubblicità comportamentale.

Altri servizi

  • DPIA (Data Protection Impact Assessment);
  • Registro dei trattamenti
  • Richiesta di pareri al garante della privacy
  • Nomine

Salute e sicurezza

Nomina RSPP, DVR, HACCP

Personale

Ricerca e selezione del personale

Certificazioni per le aziende

ISO 9001, 27001, 14001, 45001